Balletto Musica

musica de ballet

Musica per balletto

La musica ha la capacità di risvegliare i sentimenti nelle persone in vari modi, sperimentando alcune reazioni come la gioia, la malinconia, la tensione, ecc. Il ballerino usa queste circostanze per produrre un’azione emotiva in una serie di movimenti. La musica permette al ballerino di comunicare. Ma per farlo scorrere è necessario analizzare preventivamente la musica che accompagnerà il movimento, per individuare quelle strutture che permetteranno al ballerino di sviluppare al massimo l’espressione e l’interpretazione del ballerino.

Influenza della musica da ballo

La danza ha bisogno di musica per impostare l’umore, rilasciare il ritmo e creare la motivazione necessaria per iniziare a muoversi. La musica ha la capacità di farci sentire in un certo modo, ed è per questo che gioca un ruolo così importante nella danza. Diversi stili musicali creano vari tipi di ritmi, che corrispondono ad uno specifico stile di danza. Mentre in alcune danze si può eseguire qualsiasi tipo di musica, c’è sempre un genere tipico con cui è abbinato. Ad esempio, melodie lente vengono utilizzate per interpretare stili di danza come il valzer, la lirica o il balletto, mentre canzoni veloci e ottimistiche vengono utilizzate per l’hip-hop, la claque o la salsa. Anche se si può sostenere il contrario, la versione tradizionale di ciascuno degli stili di danza corrisponde rispettivamente alla musica lenta o veloce.

Canzoni di balletto

  • Tchaikovsky: Lago dei Cigni.
  • Delibes: Copellia.
  • Tchaikovsky: Schiaccianoci.
  • La silfide.
  • Tchaikovsky: La bella addormentata.
  • Giselle.
  • Petrushka.
  • Stravinskij: La consacrazione della primavera.
  • L’apres midi d’un faune.
  • “L’uccello di fuoco”.
  • Khachaturiam: Gayaneh.
  • Bejart: Bolero di Ravel.
  • Prokofiev: Romeo e Giulietta.
  • Prokofiev: Cenerentola.
  • Verdi: Il Corsaro.
  • Don Chisciotte.
  • Fallire: Amore di streghe.
  • Rapsodia in blu.

Caratteristiche della musica per balletto

Ci sono una serie di elementi musicali che influenzano lo sviluppo dell’espressione artistica della danza. Queste sono: melodia, armonia, stile e carattere.

La melodia

E’ la combinazione eterogenea di suoni musicali, o anche la successione di suoni da altezze diverse con cui il compositore esprime un sentimento. Attraverso il ritmo i diversi suoni sono raggruppati tra loro. La melodia fornisce un supporto naturale per l’espressione e aiuta l’uso del respiro durante l’interpretazione.
Un modo di raggruppare la melodia è attraverso la frase musicale. Si tratta di un’unità concettuale, che di solito consiste di otto misure, anche se possono avere meno.
Queste frasi di movimenti hanno un inizio, uno sviluppo e una fine e sono fatte rispettando le frasi musicali. La continuità nel concatenamento di ogni frase è fondamentale sia per i musicisti che per i ballerini e, nel caso della danza, darà luogo ad una coreografia.
Le braccia sono più allentate delle gambe quando si tratta di collegare i movimenti e dare continuità alle frasi, motivo per cui è loro affidata la missione di sottolineare questa continuità.

Armonia

E ‘in aggiunta alla struttura della melodia, o come la scienza che studia gli accordi. Un accordo è un insieme di tre o più suoni che vengono ascoltati simultaneamente.
L’armonia unisce melodia e ritmo, arricchendo la melodia e conferendole varietà e carattere. Aiuta il ballerino ad essere più consapevole della respirazione nei movimenti, migliorando così la qualità delle performance.

La respirazione permette la preparazione, lo sviluppo e il completamento dei movimenti, la sfumatura dei gesti e dei sentimenti e la concatenazione dei passi. L’armonia svolge quindi un ruolo importante.
In questa sezione troviamo due concetti: tonalità e modalità.
La tonalità è il prodotto ottenuto dopo aver organizzato i suoni di una scala, dove la più importante si chiama tonico e dà nome alla tonalità.
La modalità è un modo di costruire una scala, e dipenderà dal posto occupato dai toni e dai sentimenti. Può essere maggiore o minore.
La tonalità e la modalità conferiscono al brano musicale un certo carattere.
I cambiamenti di modalità o la trasposizione nella tonalità, aiutano il ballerino ad ottenere forze rinnovate per continuare a fare la variazione dei movimenti. Dà loro un ulteriore contributo di energia molto utile per sviluppare la coreografia.

Stile e carattere

E’ l’elemento espressivo che ci dirà com’è la composizione musicale. Indica la qualità che ha: se è felice o triste, se ha forza o è sensibile, ecc. I termini usati per esprimerlo sono tra gli altri: passionale, brillante, delicato, delicato, furioso, tranquillo, ecc.
Ogni strumento ha un carattere particolare, e così come la musica ne sceglie uno specifico da comporre, perché è quello di cui ha bisogno per sviluppare la sensazione che vuole esprimere, la stessa cosa accade nella danza.
Il ballerino o coreografo cerca la musica che meglio si adatta alle sensazioni che vuole trasmettere. In questo modo sceglie un pianoforte o un violoncello o un pezzo orchestrato o qualsiasi cosa gli serva, scegliendo anche se ciò che gli conviene è che questo pezzo è adagio, allegro, ecc.
Questo perché la musica risveglia nel ballerino una serie di emozioni che gli permettono di trasmettere un sentimento.
Gli stili dei brani musicali sono diversi ed è importante che il danzatore li conosca, per poter decidere quale tipo di musica è adatta per l’assemblaggio delle sue coreografie.
Il ballo d’altra parte include diversi stili che sono specifici. Ognuno di essi ha un carattere specifico e indica il ritmo, la dinamica e la velocità con cui viene eseguito un movimento.
E’ importante abbinare lo stile della musica e il suo carattere con lo stile e il carattere della danza da sviluppare, in modo da fondere entrambe le discipline in una ricca interpretazione che raggiunge lo spettatore come un insieme di espressione dei sentimenti.
Piccola riflessione: la musica e la danza sono due discipline che hanno bisogno di avere qualcosa da comunicare per poter creare o esibirsi, e il ballerino usa la musica come mezzo per far fluire e comunicare le sue sensazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su