Storia del Balletto

Storia del balletto

Il balletto si è sviluppato sotto l’influenza aristocratica come forma formalizzata di danza. Una tecnica di danza formale si combina con costumi, scenografie e musica come altre forme di elementi artistici. La danza ha integrato danza, musica, scenografia e poesia per creare una storia drammatica. All’inizio, il suo ruolo era praticamente una componente dell’opera, ma vi raccontiamo come è stata la storia del balletto.

Le sue origini risalgono al XV e XVI secolo e sono iniziate come forma di intrattenimento per gli aristocratici. Il balletto iniziò nelle corti rinascimentali italiane e si diffuse dall’Italia alla Francia da Caterina de Medici. In seguito divenne una forma di danza da concerto in Francia e in Russia. Re Luigi XIV fondò la Royal Academy of Music, da cui il Ballet de l’Opéra de Paris divenne la prima compagnia di balletto professionale. In Russia, il balletto ha iniziato la sua era moderna.

Il balletto dipendeva dal denaro aristocratico che influenzava la musica, la letteratura, le idee e lo sviluppo del balletto. Con il tempo, il balletto è diventato meno dipendente dalle corti reali.

Un tempo venivano fondati i palcoscenici di balletto più popolari come il Royal Danish Ballet, l’Imperial Ballet of the Russian Empire, il Royal Ballet di Londra, il San Francisco Ballet, l’American Ballet Theatre, l’Australian Ballet, il New York City Ballet, il National Ballet of Canada, e così via.

Balletto nel Rinascimento

Ai tempi del Rinascimento in Italia, il balletto era il tipo di intrattenimento nei matrimoni aristocratici. Ballerini e musicisti di corte hanno collaborato per intrattenere gli aristocratici in occasione delle celebrazioni. Uno dei primi maestri della danza classica fu Domenico da Piacenza. Il primo balletto fu il Ballet de Polonaise del 1573. Le scarpe tradizionali non erano ancora indossate e i costumi erano abiti da cerimonia.

All’epoca del Rinascimento in Francia, il balletto è stato formalizzato da Pierre Beauchamp. Ha codificato cinque posizioni dei piedi e delle braccia. Il famoso ballerino e coreografo Jean. Baptiste Lully interpreta spesso il re Luigi XIV nei suoi balletti. Lully ha collaborato con Moliére, il drammaturgo francese, ed è stato creato il commedia-ballet. Lully ha anche creato il genere tragédie en musique.

Balletto diffuso in tutta Europa in Germania, Spagna, Spagna, Polonia e Portogallo nei tribunali. In Polonia, il re Wladyslaw IV Vasa ha promosso questo ballo. I ballerini si sono organizzati in gruppi di balletto professionali e si sono esibiti per aristocratici in tournée in Europa.

Nel XVIII secolo in Francia. I movimenti dei ballerini sono stati progettati per esprimere la narrazione e i personaggi. È così che il balletto è diventato una parte essenziale della drammatizzazione dell’opera. E ‘stato incluso in opere come intermezzi chiamati divertimenti. Un ruolo importante in questo sviluppo è stato il ballerino e maestro francese Jean-Georges Noverre e il compositore Christoph Gluck. Danza, musica e scenografia si sono unite per sostenere la trama. Sono state sviluppate tre tecniche formali: sérieux, demi-caractére e comique.

historia ballet danza

Venezia era anche un centro di danza. I ballerini ci sono andati per uno scambio culturale. In Ungheria si sono tenuti gruppi professionali di balletto in tutto il paese.

Balletto XIX secolo

Nel XIX secolo, i ballerini erano più popolari. Le ballerine hanno interpretato ruoli maschili nella storia. Vienna divenne un importante centro per l’educazione al balletto. Il balletto si è allontanato dal pubblico semplicemente aristocratico. Alcuni famosi ballerini hanno sperimentato un nuovo elemento formale di un balletto chiamato tecnica all’avanguardia. In questo modo, il ballerino ha ottenuto la figura ideale del palcoscenico. Le ballerine a punta sono state sviluppate e mantenute come parte formale del codice del balletto.

Nel movimento romantico, la coreografia del balletto diventa libera, leggera, leggera, ariosa, e i ballerini appaiono come esseri fragili che possono alzarsi senza sforzo creando la sensazione di galleggiare nell’aria.

Ad un certo punto, il folclore è diventato parte della danza classica, così si è sviluppata la danza popolare.

Sono stati istituiti balletti nazionali come l’Opera Nazionale Ucraina, il Balletto Nazionale Ungherese, il Balletto del Teatro Nazionale di Praga e il Balletto di Stato di Vienna.

Il balletto russo è considerato un balletto tradizionale e ha avuto grande importanza nella storia del balletto. Il colonialismo ha influenzato le storie con elementi orientali, asiatici e africani. Si è sviluppato anche in Danimarca.

Una breve gonna rigida usata come abito, chiamata tutù, divenne l’elemento formale del balletto. Il difetto del tutu è supportato da crinolina per consentire un lavoro acrobatico.

historia del ballet

Balletto secolo XX

Nel XX secolo, il balletto russo è stato restituito a Parigi a causa del successivo esilio della Rivoluzione. In Russia, c’è stata una stagnazione nella scena del balletto. La pressione ideologica ha distrutto i socialisti. Tuttavia, c’era un abbagliante virtuosismo, perfezione tecnica e forza.

Fokine è andato negli Stati Uniti. Non era soddisfatto dell’esibizione atletica e della bellezza del balletto. Chiedeva ai ballerini l’espressione e l’indagine della storia e l’uso di autentici costumi d’epoca.

In America, il balletto si è adattato ai nuovi media, come la televisione e il cinema. Il tema era più drammatico di una trama. C’era più libertà di pensiero che una narrazione tradizionale. Il tutù tradizionale è stato cambiato in un taglio parziale per dare al ballerino una maggiore libertà di movimento.

Il balletto neoclassico ha sviluppato uno stile tra balletto classico e contemporaneo. Il balletto ritorna ad uno stile più semplicistico, contro uno stile eccessivamente drammatico. Le grandi formazioni e gli accessori sono stati eliminati permettendo ai ballerini di diventare il principale mezzo artistico.

Balletto contemporaneo, elementi misti di balletto classico e danza moderna. Non è strettamente tradizionale. Utilizza una tecnica all’avanguardia, oltre a lavorare sul pavimento e girare le gambe. Una grande influenza di questo genere ha avuto Mikhail Baryshnikov, direttore dell’American Ballet Theatre nel 1980.

Balletto in Argentina
Le compagnie di balletto europee iniziarono lucrative tournée teatrali in Nord, Centro e Sud America a metà del XIX secolo. Il prestigioso teatro Colón di Buenos Aires, in Argentina, aveva accolto sul suo palcoscenico artisti di balletto stranieri, con compagnie europee in tournée che presentavano balletti completi già nel 1867. Negli anni ottanta del XIX secolo, il Teatro Colón aveva una propria compagnia di balletto professionale. Ci vorranno ancora diversi decenni prima che la maggior parte dei paesi extraeuropei possa rivendicare le proprie compagnie di balletto professionali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su